News

28 Luglio 2021

Orari e costi ingresso

Dal 21 maggio i musei possono riaprire al loro pubblico anche senza l’obbligo della prenotazione.

Il Museo della Bilancia vi aspetta il sabato, la domenica e i giorni festivi negli orari di sempre 10-12.30 e 15.30-19 nel rispetto della normativa vigente per limitare il contagio (distanziamento di almeno 1 metro, divieto di assembramento, utilizzo della mascherina e di gel disinfettante, ingressi contingentati).


Da lunedì a venerdì continuano le aperture su prenotazione 059 899422 o didattica@museodellabilancia.it con almeno un giorno di anticipo.

L’accesso al museo sarà sempre possibile negli orari indicati fino al raggiungimento di massimo 8 persone in contemporanea.

 

Costo dell'ingresso:

  • intero € 5,00
  • ridotto € 2,50
    adulti oltre 60 anni / bambini e ragazzi 7-18 anni / studenti universitari con tesserino / ospiti di campogallianesi / tesserati vari
  • ingresso omaggio
    residenti / bambini 0-6 anni / diversamente abili / ciclisti / tutti al sabato mattina / ogni prima domenica del mese (attualmente sospesa) / clienti dei ristoranti convenzionati la domenica pomeriggio / Festa della Liberazione / Festa della Repubblica / serate della Fiera di Luglio (fine luglio) / iniziative "I giorni della Bilancia" / Fiera del Patrono (domenica prossima al 21 ottobre) / insegnanti per preparare una visita scolastica / weekend "Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica" / weekend “Giornate Europee del Patrimonio” / giornalisti / tesserati ICOM / possessori Carpi Card
  • biglietto famiglia € 5,00
    vengono staccati un biglietto intero e tanti biglietti omaggio quanti sono i rimanenti membri del nucleo famigliare

 

L'ingresso al Museo non comprende le visite guidate

 

INGRESSO SEMPRE OMAGGIO

  • per chi arriva BICICLETTA
  • per tutti il SABATO MATTINA
  • per gli accompagnatori dei partecipanti a MAGICASCIENZA!

 

L'esposizione permanente è affiancata dalla mostra "Chiese da museo", selezione di modellini in scala di edifici religiosi modenesi e reggiani realizzati da Luigi Camellini.

Foto