Spose... a peso!

CURIOSANDO AL MUSEO - Appunti di storia, scienza, tecnologia e didattica è una rassegna digitale a cura del Museo della Bilancia.

Spose a peso

Estate 1938, a Santa Monica in California ha luogo un curioso concorso.
Siamo in spiaggia, le partecipanti sono giovani, carine, in costume da bagno. Ma soprattutto, se vogliono trovare marito, non devono essere troppo magre perché la particolarità di questo concorso è che le fanciulle più ben nutrite e di maggior peso sono le più ricercate.
E infatti, recita la didascalia, un gruppo di scapoli, dopo la pesatura, ha chiesto la mano delle ragazze più in carne, tenendo fede alla parola data. È l’immagine della donna procace, florida e prolifica promossa dal regime.

La vignetta di copertina della rivista Il Mattino (anno XV, n. 33, agosto 1938, coll. Museo della Bilancia) è stata disegnata da un grande illustratore italiano, Gino Boccasile (1901-1952), noto per i manifesti di propaganda bellica fascista ma anche per i manifesti pubblicitari che tappezzavano le nostre città nel primo dopoguerra. Sua la firma su manifesti per il torrone Sperlari, il formaggino Mio, il dentifricio Chlorodont, lo yogurt Yomo, le moto Gilera, l’amaro Isolabella  tanto per citarne alcuni, oltre che per la promozione di località turistiche (Sestriere, valle d’Aosta, Cava dei Tirreni…), fiere e impianti sportivi.

 

scarica il depliant

Foto